FANDOM


Vado e svengo!
― Orco Manno prima di partire

Orco Manno è l'orco "sfilanzato" di Orchessa Orchidea e "orcugino" di Orco Rubio.

Un Bumbomele!
― Orco Manno chiedendo da bere un Blumele

Descrizione Modifica

Aspetto Modifica

Quest'orco è molto alto e buffo, parecchio sporco e unto come tutti gli orchi. La sua chioma di capelli castani è sempre spettinata. Orco Manno fa uso degli Stivali delle Sette Leghe.

Caratteristiche Modifica

Orco Manno ha una grande forza fisica come Rubio, che lo rende abile di spostare alberi, massi, carri e sollevare gigantesche rocce e altro. Lui ha modi rozzi e grossolani, tuttavia l'orco ha un lato romantico e remissivo quando incontra Orchidea, di cui si innamora all'istante. Pulizia, silenzio e ordine non fanno assolutamente parte del suo stile di vita. A differenza di Orco Rubio, Manno è meno imponente, ma è uno spilungone dai modi goffi e dal portamento piuttosto buffo. Egli è sempre molto rumoroso: prima di arrivare al chiosco si sente il suo grido assordante che fa tramare tutti. Anche i pugni che il bestione batte sul bancone per chiedere il barilotto di Bumbomele scuotono il mondo che lo circonda. I suoi stivali lo rendono velocissimo e imprendibile. L'orco non è affatto minaccioso. Tuttavia, la sua altezza esagerata e la sua energia fanno di lui un temibile avversario nelle prove di forza e nella lotta. Orco Manno è davvero ingordo e mangia prevalentemente "cinghiagnoli" (cinghiali), di cui va abilmente a caccia sconfinando molte volte in territori limitrofi al Fantabosco.

Sono un orco romanticoooo...
― L'irresistibile serenata di Orco Manno

Storia Modifica

Orco Manno viene dalla Contea di Sozzalanda, un postaccio da Orchi sperduto negli Altri Regni di Fiaba. Lì, il suo "orcugino" Orco Rubio lo incontra e gli spiega come si stia bene al Fantabosco, favoleggiando delle sue proverbiali bevute di "Bumbomele". Manno è ingolosito dall'idea di cambiare aria e sistemarsi in un Regno di Fiaba più accogliente. Così l'orco si trasferisce al Fantabosco trascinando con sé il suo enorme sacco di provviste e prendendo dimora nella grotta che era di suo "orcugino" Rubio. Egli obbedisce alle leggi di "Re Querciotto". Orco Manno rimane perplesso alle "buone maniere" che utilizzano folletti, gnomi e fiabeschi vari. Però lui cerca di adeguarsi sebbene non capisca. Nei confronti dell'Orchessa Orchidea, la quale all'inizio non ricambia per niente il suo amore, l'orco si rivela più docile e per lei compone orchesche e alquanto improbabili rime d'amore, accompagnandole con proposte di salamelle e lardo. Orco Manno litiga raramente con gli altri abitanti del Fantabosco, a meno che qualche fiabesco (Vermio) non cerci di farlo agire in contrasto con la sua natura orchesca. Il bestione vorrebbe prima o poi riuscire a papparsi un bambino, però fortunatamente non ne ha mai visto uno in carne ed ossa. Pertanto, egli non è in grado di riconoscerlo e si nutre di carni, arrosti, salami e prosciutti. Per guadagnarsi il cibo, Orco Manno mette al servizio la sua forza e velocità per aiutare i suoi amici del Fantabosco.

Bibita Modifica

La sua bevanda favorita al chiosco di Milo è il Blumele, che lui chiama erroneamente "Bumbomele".

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.